Isla Saona (Isola di Saona)


isla saona, isola di saonaAdamanay è il nome con cui i Taino – popolazione pre-colombiana che abitava l’Hispaniola – chiamavano l’isola Saona, meravigliosa isola all’interno del Parco Nazionale dell’Est. Colombo vi arrivò la prima volta nel 1494, di ritorno dopo aver circumnavigato Cuba e la Jamaica.

Il nome “Saona” (in origine Isla Savona) fu dato all’isola in onore del “libero comune” di Savona. In una lettera manoscritta di Michele da Cuneo, nobile savonese e amico di Colombo, la scoperta di Saona viene così ricordata:

trovassimo una isola belissima… la qual etiam io fui il primo a discoprire… et etiam per mio amore a ella el signor Armirante pose nome la Bella Saonese, et me ne fece uno presente … piantai la croce et anchor le forche, et a nome di Dio la batizai per nome la Bella Saonese

In altre parole, l’Ammiraglio (Colombo) avrebbe scelto il nome di “Savona” per premiare lo stesso da Cuneo, primo avvistatore dell’isola, e savonese.

isola di saona dopo temporaleL’Isola di Saona nel XVI e XVII è stata usata come punto di controllo del traffico marino. Vi sono inoltre prove che in quegli stessi anni l’isola di Saona veniva utilizzata come base dai mitici pirati dei Caraibi Fino alla meta del 1900 l’isola continua a non essere abitata e ad essere usata solo per la legna e come controllo marittimo. Nel 1944 fu costruito il villaggio di Manu Juan. Il villaggio in seguito fu anche usato per mandare i dissidenti politici.

Lunga 22 km e larga da 5 a 6, Saona è essenzialmente piatta, e possiede un importante barriera corallina, che si trova ad una profondità che va da 1 a 60 metri. Grazie alla buona resistenza dei coralli è nota per essere una delle più importanti di tutta la Repubblica Domenicana.

Visita la gallery fotografica su Isla Saona

Leggi il programma dell’escursione a Isla Saona

Lascia un COMMENTO