Santo Domingo: l’acquisto di immobili tira, il turismo massivo arranca

07/03/2009 20:23    |    by nico

acquisto immobili bayahibe santo domingo

Secondo la Assotravel, monitorando la rete delle agenzie di viaggio italiane, risulta che rispetto al 2008 le partenze degli italiani per le vacanze estive sono calate del 15%, mentre la spesa dedicata a viaggi e vacanze addirittura del 20%. Come dire: meno viaggi e meno costosi.

E gli effetti si sono fatti sentire anche in Repubblica Dominicana. Bayahibe, ma anche e soprattutto l’area di Boca Chica – poco fuori Santo Domingo – quest’estate hanno sofferto una sensibile crisi turistica. A Boca Chica in particolare, che ad agosto diviene una sorta di “little Italy” mancano all’appello tantissime presente, tant’è che i tanti operatori italiani appaiono preoccupati di questa tendenza negativa.

Se sono meno gli italiani che spendono in viaggi e vacanze, aumenta invece il numero di concittadini che acquista case all’estero.  Secondo i dati dell’Aire (anagrafe italiani residenti all’estero) durante il 2008 il numero di italiani che si sono trasferiti fuori dal BelPaese (una volta…) sono aumentati da 3,65 milioni a 3,85 milioni. Un 5,6% di aumento nell’arco di un anno.

Ed anche in questo caso, una delle mete che ha fruito degli effetti – questa volta positivi – è la Repubblica Dominicana, forte di un’alta qualità di vita, del basso costo degli immobili ed anche di importanti agevolazioni fiscali. Pensate che si arriva a spendere in media 750,00€ a metro quadro!

Acquistare immobili a Santo Domingo, ovvero in aree vicine alla capitale come può essere anche Bayahibe – La Romana – rappresenta effettivamente un investimento sicuro. Anche pensando all’inarrestabile imbarbarimento culturale ancor prima che economico in essere in Italia.

Come Baya Tour offriamo servizi di consulenza per l’acquisto di immobili a Bayahibe e Santo Domingo.

Lascia un COMMENTO